Cisti e fistole laterali del collo

MICROCHIRURGIA ORL: IDROBISTURI E TECNICA DI IDRODISSEZIONE

Lo strumento da noi costruito per la chirurgia MININVASIVA è l’IDROBISTURI:
Questostrumento e’ molto utile nelle patologie della testa e collo dove e’ necessario rispettare le strutture nobili quali i vasi ed i nervi. 
Si tratta di uno strumento semplice e geniale costruito molti anni fa presso il centro di microchirurgia AUDIOMED di Vicenza dal Dr Sandro Bordin su un idea del Prof Magnan Otoneurochirurgo di Marsiglia .
Si tratta di un tubicino di acciaio rigido opportunamente modellato , provisto di una aletta per poterlo manovrare quando spruzza la soluzione fisiologica a pressione controllata.
Una sacca di fisiologica viene inserita in uno SPREMI- SACCA per dare pressione al liquido in uscita e mediante un riduttore per somministrazione endovena viene collegato allo strumento
Il liquido esce alla estremita’ a BECCO DI FLAUTO della cannula metallica e divarica delicatamente il tessuto connettivo lasciando intatti i vasi ed i nervi anche se molto sottili.
Questa tecnica MININVASIVA conseste di rispettare l’anatomia delle strutture come nel caso della chirurgia del nervo facciale , del nervo ottavo , della tiroide o di altre stutture delicate come la fistola congenita del collo.

FISTOLA LATERALE DEL COLLO ASPORTAZIONE – TECNICA DI IDRODISSEZIONE

La fistola Laterale del collo rappresenta un quadro patologico relativamente frequente che si manifesta prevalentemente durante l’adolescenza.
Si tratta di una malformazione congenita benigna conseguente alla persistenza di cordoni cellulari embionali che non vengono riassorbiti durante lo sviluppo degli organi del collo .
Le cellule non vengono riassorbite e danno origine a delle cavita’ più o meno allungate comunicanti con la cute esterna attraverso un sottile foro .
Queste cavita’ contengono una secrezione sierosa che puo contaminarsi e divenire purulenta.
Dal foro esce secrezione densa o pus franco e la cavità tende a dilatarsi fino a divenire anche molto voluminosa.
La terapia delle fistola laterale del collo è solamente chirurgica.
L’intervento e’ delicato perche la fistola è aderente alle strutture nobili del collo: Vena Giugulare, Carotide, Nervo Vago, Ipoglosso.
Nelle operazioni di rimozione della fistola il chirurgo deve essere particolarmente delicato perche la parete della fistola è molto sottile.
La dissezione della fistola eseguita con tecnica tradizionale puo facilmente rompere la sottile parete della malformazione
I frammenti della fistola, rimanendo nel campo operatorio ed all’interno della cicatrice chirurgica, rigenerano la fistola .
L’obiettivo del chirurgo e’ quindi quello di rimuovere la fistola in toto senza che la sua parete venga danneggiata.
Presso il Centro di Microchirurgia ORL del Dr Bordin viene usata un tecnica particolare basata sulla capacità di un flusso d’acqua laminare di dissociare i tessuti senza danneggiarli.
Si tratta di una dissezione eseguita con l’uso di un flusso laminare d’acqua a pressione che dissocia il tessuto connettivo rispettando anche i più piccoli vasi .
Nel caso della fistola, l’acqua a pressione , divide la parete della malformazione dal tessuto connettivo che la circonda .
La parete viene rispettata anche se molto sottile e la fistola pò essere rimossa totalmente.
Nella foto la radiografia di una fistola laterale del collo che trae origine nel polo inferiore della tonsilla e si prolunga fino alla clavicola.